Richiedi un FITNESS CHECKUP

VUOI AFFIDARTI AD UN PERSONAL FITNESS COACH PER OTTENERE RISULTATI CHE DESIDERI?
RICHIEDI IL TUO FITNESS CHECKUP GRATUITO E STUDIEREMO UN PERCORSO DEDICATO A TE!

Come mi ha conosciuto?

Canali SocialGoogleGiornali/TVPassaparola di amici

Qual'è il tuo obbiettivo? Risposte multiple possibili.

DimagrimentoTonificazioneCrescita muscolareAnti-agingRicomposizione corporeaRecupero post partoRimessa in forma menopausaAltro

Confermo e do il consenso dopo aver letto e compreso l’informativa allegata del GDPR 2016/679

Somatotipo Ectomorfo

Somatotipo ectomorfo: caratteristiche, allenamento e alimentazione

Avete mai conosciuto qualcuno capace di mangiare qualsiasi cosa, a qualunque ora, senza metter su un grammo? Bene, probabilmente si tratta di un soggetto appartenente al gruppo del somatotipo ectomorfo!

Se da un lato si tratta di un vantaggio, dall’altro ci sono anche alcuni limiti, soprattutto quando si punta alla costruzione di un corpo tonico e muscoloso.
La scorsa settimana abbiamo visto insieme i tre somatotipi principali, oggi scopriamo insieme le specificità del somatotipo ectomorfo.

Caratteristiche psicofisiche

I soggetti ectomorfi hanno un aspetto giovanile, sono generalmente molto alti (sebbene non si tratti di una regola); si caratterizzano per la muscolatura esile e una silhouette longilinea.

Le persone appartenenti a questo gruppo sono di solito molto intelligenti e si caratterizzano per il temperamento cerebrotonico (sono introversi, timidi).
Un’altro aspetto da tenere in considerazione è quello ormonale: stress e stati d’ansia producono nel biotipo ectomorfo la produzione di cortisolo (ormone dello stress) e adrenalina.

Ectomorfismo e alimentazione

Il metabolismo basale del soggetto ectomorfo è basso. Quello che incide è il consumo: le calorie vengono bruciate con estrema facilità; per questo tendono a non aumentare di peso. Di solito consiglio un’alimentazione che includa tutti i macronutrienti (proteine, grassi e in particolare carboidrati) da associare all’integrazione.

Ectomorfismo e allenamento

La carenza di massa muscolare nei soggetti ectomorfi rende più complesso l’incremento dell’ipertrofia.
Di solito si tratta di maratoneti o soggetti portati per sport di resistenza.

Per incrementare la massa muscolare è importante avere un approccio multidisciplinare, mirato alla costruzione della fibra muscolare (hanno una fibra muscolare lenta). In sala pesi, poche sessioni (2 massimo 3 volte la settimana) di breve/media durata e ripetizioni controllate.

Ti è piaciuto l’articolo?
Metti mi piace e vieni a trovarmi sulla mia pagina facebook 🤗

Buona Giornata
il vostro Personal Fitness Coach e Personal Trainer
Nicola Sangalli

LEGGI LE ALTRE NEWS

VUOI MIGLIORARE LA TUA FORMA FISICA
DIMAGRIRE E TONIFICARE IL TUO FISICO?



YouTube
YouTube
Instagram
Whatsapp
Infoline