fbpx

Richiedi un FITNESS CHECKUP

VUOI AFFIDARTI AD UN PERSONAL FITNESS COACH PER OTTENERE RISULTATI CHE DESIDERI?
RICHIEDI IL TUO FITNESS CHECKUP E STUDIEREMO UN PERCORSO DEDICATO A TE!

Qual'è il tuo obbiettivo? Risposte multiple possibili.

DimagrimentoTonificazioneCrescita muscolareAnti-agingRicomposizione corporeaRecupero post partoRimessa in forma menopausaAltro

Come mi ha conosciuto?

Canali SocialGoogleGiornali/TVPassaparola di amici

Confermo e do il consenso dopo aver letto e compreso l’informativa allegata del GDPR 2016/679

Dopo il lockdown riaprono le palestre | Nicola Sangalli

Coronavirus: riaprono le palestre

Finito il lockdown riaprono le palestre e sono molti quelli pronti a riprendere gli allenamenti. Ma attenzione: le regole e le accortezze da seguire sono moltissime.

Ma cosa abbiamo ereditato da questi 2/3 mesi di quarantena appena trascorsi?

Innegabile: molti di noi hanno perso o comunque peggiorato la loro forma fisica e con l’inizio della fase 2 la priorità di molti italiani (il 47% circa secondo Coldiretti) è quella di perdere peso.
Ci siamo gettati sul “comfort food”: piatti pronti, cibi calorici ricchi di zuccheri e carboidrati e anche chi fino a oggi ha seguito le regole si è lasciato andare. Comprensibile certo ma a che prezzo?
Un’altra indagine ha evidenziato come durante la quarantena il 40% degli italiani abbia preso peso, fatto meno attività fisica e avuto disturbi del ritmo circadiano sonno-veglia.

In palestra con la mascherina? Sì o no?

Le mascherine sono dispositivi che aiutano ad arginare la diffusione del virus (se accompagnate dalle misure di igiene respiratoria e delle mani) ma possono causare una serie di fastidi come l’accentuarsi del gonfiore.
Lo sto appurando ogni giorno “sul campo”: spesso non siamo ingrassati ma solo “gonfi”.

Ma veniamo al punto: andare in palestra e allenarsi con la mascherina è controproducente e deleterio sia dal punto di vista polmonare che respiratorio. L’ossigenazione diminuisce, la saturazione scende.
Perciò evitate di correre come dannati per un’ora al giorno sul tapis roulant: allenatevi con criterio.

Ultimo ma non ultimo: se durante la fase 1 vi siete unicamente lanciati sul divano in compagnia di cibo spazzatura e serie tv va benissimo.
Tutto lecito. Ma non pensate di poter, di punto in bianco, programmare digiuni, diete chetogeniche e sessioni di due ore al giorno in palestra per 7 giorni consecutivi.
Così non può funzionare e soprattutto:
– non dimagrirete
– vi farete del male (fisicamente e psicologicamente)
– sarete irritabili e spossati

Fate un bel respiro, dimenticate la bilancia, armatevi di santa pazienza e sappiate che non esistono miracoli o pozioni miracolose.
Servono forza di volontà, dedizione e impegno quotidiano!

Ti è piaciuto l’articolo?
Metti mi piace e vieni a trovarmi sulla mia pagina facebook 🤗

Buona Giornata
il vostro Personal Fitness Coach e Personal Trainer
Nicola Sangalli

LEGGI LE ALTRE NEWS

VUOI MIGLIORARE LA TUA FORMA FISICA
DIMAGRIRE E TONIFICARE IL TUO FISICO?