fbpx

Richiedi un FITNESS CHECKUP

VUOI AFFIDARTI AD UN PERSONAL FITNESS COACH PER OTTENERE RISULTATI CHE DESIDERI?
RICHIEDI IL TUO FITNESS CHECKUP E STUDIEREMO UN PERCORSO DEDICATO A TE!

Qual'è il tuo obbiettivo? Risposte multiple possibili.

DimagrimentoTonificazioneCrescita muscolareAnti-agingRicomposizione corporeaRecupero post partoRimessa in forma menopausaAltro

Come mi ha conosciuto?

Canali SocialGoogleGiornali/TVPassaparola di amici

Confermo e do il consenso dopo aver letto e compreso l’informativa allegata del GDPR 2016/679

Glutei e Allenamento: cosa fare e cosa non fare

Glutei e allenamento: cosa fare e cosa non fare

Oggi parliamo di glutei e allenamento.

Una parte del corpo (o ancora meglio, un muscolo) croce e delizia soprattutto femminile, fra le più difficili da allenare per:

  • la particolarità del muscolo e della sua morfologia
  • la mole di inutili esercizi trovati su internet
  • il carico di cui ha bisogno per essere allenato (che è elevato)
  • l’esecuzione del movimento che è molto tecnico

Il gluteo è formato da 3 muscoli: grande , medio, piccolo gluteo.
Svolge un’importante funzione ed è uno dei muscoli più “imponenti” del nostro apparato muscolo scheletrico in quanto ha diverse funzioni:

  • stabilizzante
  • abduzione,estensione e rotazione
  • il carico di cui ha bisogno per essere allenato (che è elevato)
  • stazionamento della nostra postura

Glutei e Allenamento

Cominciamo subito col dire che il gluteo va allenato lentamente. Molto lentamente.
Spesso (troppo spesso in realtà) vedo affondi, squat, estensioni e ogni altro genere di esercizio eseguiti alla velocità della luce: no, no e ancora no!

Pensateci, durante il giorno sollecitiamo i glutei decine di volte: camminando, alzandoci da una sedia o dal letto, facendo le scale, ecc.
Sono tutti movimenti meccanici e veloci, che facciamo abitualmente eppure non abbiamo il sedere che desideriamo.. perché? Perché si tratta appunto di movimenti “meccanici” e non “allenanti”.

Per allenare correttamente i glutei e ottenere risultati servono costanza, movimenti lenti, carichi elevati e massima concentrazione.
Quando dico “elevati” intendo pesi davvero MOLTO elevati: sono muscoli altamente performanti proprio perché necessari a sostenere i movimenti di ogni giorno, un paio di “pesetti” non bastano.

Attenzione: trattasi di un discorso generale. Nella strutturazione di una scheda di allenamento subentrano variabili come carico, serie e ripetizioni. Nei prossimi articoli parleremo di postura, movimento e di quali siano gli esercizi migliori per avere delle “super chapet“!

Ti è piaciuto l’articolo?
Metti mi piace e vieni a trovarmi sulla mia pagina facebook 🤗

Buona Giornata
il vostro Personal Fitness Coach e Personal Trainer
Nicola Sangalli

LEGGI LE ALTRE NEWS

VUOI MIGLIORARE LA TUA FORMA FISICA
DIMAGRIRE E TONIFICARE IL TUO FISICO?